Negli ultimi decenni, gli sviluppi conseguiti dalla biologia molecolare e cellulare e i progressi raggiunti nello studio del DNA hanno radicalmente mutato in ambito biomedico gli approcci di cura per diversi tipi di patologie. Lo sviluppo delle terapie avanzate (ATMP, Advanced Therapy Medicinal Product) presenta nuove opportunità per il trattamento o la prevenzione di una varietà di malattie (tra cui malattie genetiche, oncologiche o malattie a lunga prognosi), o per ristabilire, correggere o modificare negli esseri umani funzioni fisiologiche o patologiche compromesse, anche con la correzione di mutazioni acquisite su base genetica.

Si prevede che il prossimo decennio vedrà un aumento significativo delle terapie avanzate. Entro il 2030 potrebbero essere lanciate fino a 60 nuove terapie geniche e cellulari a livello globale, curando complessivamente circa 350.000 pazienti.

Con le terapie avanzate, mutano, dunque, i principali paradigmi su cui si basano da anni la sperimentazione, lo sviluppo, la produzione e l’approvazione dei farmaci tradizionali. Occorre, però, affrontare criticità che sorgono in tutto il percorso di sviluppo di questi farmaci: dalla scoperta, l’ingegnerizzazione del prodotto, il disegno di sperimentazioni innovative in fase preclinica e clinica, gli impianti di manufacturing – nella loro gestione e scale up – e i controlli finali sul prodotto da immettere sul mercato, così come le autorizzazioni regolatorie, le procedure di accesso, la selezione dei centri che potranno somministrare queste terapie ed infine la determinazione del pricing ed il loro finanziamento. In altre parole, queste terapie impongono un ripensamento di tutto il sistema salute.

Il Corso vuol essere un corso pilota rivolto a leader di organizzazioni civiche e di pazienti, per favorire una maggiore consapevolezza del processo di trasformazione che le terapie innovative portano con sé e lavorare – insieme agli altri attori del sistema salute – per garantire il diritto all’innovazione, all’accesso, alla personalizzazione delle cure e all’informazione.

Obiettivi

Attraverso questo percorso formativo si intende promuovere una più ampia e diffusa conoscenza e una corretta informazione sulle innovazioni terapeutiche che stanno rivoluzionando la medicina e l’impatto sulla vita e la qualità della vita delle persone. Inoltre, ci si propone di aumentare la capacità di advocacy degli attori civici, con particolare attenzione alle questioni della governance, della sostenibilità e dell’accesso delle terapie avanzate e con un focus sul tipo di investimenti che con il PNRR si potrebbero prospettare in materia.

    Destinatari

    Il Corso, che intende formare circa 40 leader civici per promuovere un effetto moltiplicatore sui cittadini e i pazienti sui territori, si rivolge alle Associazioni aderenti al CnamC, ai segretari regionali di Cittadinanzattiva, ai responsabili regionali delle politiche per la salute per Cittadinanzattiva e a collaboratori di Cittadinanzattiva nazionale.

    Metodologia

    La formazione si avvarrà di metodologie e strumenti che favoriscono un approccio interattivo e partecipato e centrato sull’esperienza.

    Programma

    Il Corso prevede due incontri in live streaming, che si terranno il 22 febbraio e il 16 marzo 2022, dalle 16:30 alle 19:00.

     

    Clicca qui per scaricare il programma completo.

    Materiali

    Tutti i materiali utilizzati durante la formazione saranno resi disponibili ai partecipanti sulla piattaforma e-learning della Scuola civica di alta formazione.

    Iscrizione

    Inviare la richiesta di iscrizione a direzione@scuolacivica.it entro il 18 febbraio 2022.

    Con il sostegno non condizionato di: